Il gran fritto alla romana

A base di verdure e pesce, è una preparazione che accomuna tutti, e porta anche un po’ più di allegria in tavola. Zucchine, melanzane, diverse varietà di pesce, in un piatto assolutamente da provare.

Cucina Italian
Preparazione 35 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 50 minuti
Porzioni 4

Ingredienti

  • 2 Zucchine Per il fritto
  • 300 gr Baccalà già spugnato e tagliato a filetti Per il fritto
  • 1 Melanzana Per il fritto
  • 4 Fiori di zucca Per il fritto
  • 100 gr Mozzarella fiordilatte Per il fritto
  • 4 filetti Alici sott'olio Per il fritto
  • q.b. Farina 0 Per il fritto
  • q.b. Sale fino Per il fritto
  • 1 L Olio di semi di arachide Per il fritto
  • q.b. Menta fresca soffritta in padella Per il fritto
  • 1/2 kg Farina 0 Per la pastella
  • 1/2 L Prosecco Per la pastella
  • 4 Albume Per la pastella

Istruzioni

  1. Predisponiamo per la frittura tutte le verdure, ben lavate e asciugate. Mondiamole, cioè eliminiamo le parti non commestibili, come piccioli, bucce o estremità.

  2. Tagliamo a bastoncini le zucchine e le melanzane sbucciate. Togliamo la parte centrale interna dei fiori di zucca e asciughiamoli.

  3. Dividiamo i filetti di baccalà in tranci più piccoli, eliminando eventuali tracce di pelle.

  4. Su un tagliere facciamo a tocchetti la mozzarella . Avvolgiamola con i filetti di alici sott’olio e infiliamola nella corolla del fiore della zucchina.

  5. Richiudiamo delicatamente i petali e mettiamoli da parte.

  6. Versiamo in una ciotola gli albumi e montiamoli a neve ben ferma. Questo importante procedimento ci servirà per rendere la pastella più voluminosa e il fritto più croccante.

  7. In un’altra ciotola versiamo la farina, stemperiamola poco per volta con il prosecco, miscelandolo con una frusta a mano.

  8. Uniamo alla pastella gli albumi montati a neve. Mescoliamo con un cucchiaio a spatola dal basso verso l’alto, delicatamente. Anche se il composto dovesse strapparsi, cioè se presentasse dei grumi, non comprometterebbe il risultato.

  9. In un pentolino abbastanza profondo, portiamo l’olio di semi di arachidi alla temperatura di 180 gradi, misurandola con un termometro da cucina. Prepariamo, frattanto, un vassoio con la farina.

  10. Intingiamo ogni pezzetto di zucchina e di melanzana prima nella farina e poi nella pastella. Stesso procedimento vale per il baccalà, che va fritto all’ultimo, per evitare che l’olio prenda il sapore di pesce.

  11. Cuociamo pochi ingredienti alla volta, altrimenti la temperatura dell’olio si abbassa. Scoliamo il fritto dall’unto in eccesso su carta assorbente.

  12. Trasferiamo il fritto ancora caldo su un piatto da portata, saliamo al momento di servire, e profumiamo con foglioline di menta croccanti.

Condividi sul tuo social

SEGUIMI SU FACEBOOK